Una vita sana e soddisfacente alterna momenti di stress e di relax, di impegno e di svago. In alcuni situazioni particolari però può essere difficile conservare questa elasticità mentale: nei momenti di riposo siamo assaliti da ansia e preoccupazione e quando dovremmo tirare fuori grinta e impegno ci sentiamo stanchi e non riusciamo a dare il massimo. L’adolescenza è uno dei momenti più delicati da questo punto di vista.

Il termine mindfulness è tradotto come “attenzione al momento presente intenzionale e non giudicante”, un’attitudine umana disponibile a tutti che è possibile esercitare attraverso sessioni di pratica. I percorsi di mindfulness sono strutturati su programmi scientificamente testati, efficaci per la riduzione dello stress, il trattamento della depressione, dell’ansia sociale e le dipendenze.

Lo sviluppo di una pratica di mindfulness costante può aiutare a coltivare la fiducia in noi stessi, la capacità di gestire gli stati emotivi difficili e la soddisfazione personale, aspetti fondamentali ad ogni età ma che durante l’adolescenza hanno un valore particolare. La mindfulness non può in nessuna occasione essere ritenuta come sostitutiva di interventi psicoterapeutici o farmacologici, quando necessari.

Al Centro dell’apprendimento a partire da martedì 19 ottobre ha inizio un percorso di mindfulness in 9 incontri a cadenza settimanale da un’ora e mezza ciascuni, dedicato ai giovani dai 14 ai 18 anni.

Il martedì 12 ottobre si terrà una presentazione aperta a tutti in cui ragazze e ragazzi potranno sperimentare la mindfulness, porre domande all’istruttore e successivamente, se lo desiderano, iscriversi al percorso.

Categories:

Tags:

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.